6,6 miliardi di dollari di Shiba Inu Tokens bruciati da Vitalik Buterin di Ethereum

Shiba Inu è un nuovo progetto di token ERC20 che sta facendo enormi guadagni nel settore delle criptovalute dopo l’hype creato da Dogecoin. Vitalik Buterin, il co-fondatore di Ethereum, mercoledì ha donato 1 miliardo di dollari in Shiba Inu al fondo di soccorso India Covid. Dopo alcuni giorni di questa donazione, domenica, il signor Buterin ha deciso di bruciare 410,24 trilioni di Shiba Inu, del valore di 6,6 miliardi di dollari secondo il tasso di cambio.

Come è successo?

Shiba Inu è nelle notizie di recente nell’ambiente delle criptovalute. Shiba Inu è sotto i riflettori perché la gente ha iniziato a riferirsi ad esso come dogecoin killer dopo che l’investimento in questo token ha reso le persone multi-milionarie durante la notte. Inoltre, il co-fondatore di Ethereum ha donato 1 miliardo di dollari di Shiba Inu al fondo indiano Covid-relief.

Il valore di Shiba Inu lunedì era di 0,00001617 dollari. Al momento, Shiba Inu viene fornito con oltre 497 trilioni di unità. La valutazione complessiva di Shiba Inu è di 8 miliardi di dollari, e il volume globale degli scambi è di 3 miliardi di dollari. Ora c’è una comunità considerevole di token Shiba Inu, con una squadra che ha la visione di rendere la valuta vibrante nell’ecosistema. Con questa donazione a India Covid-Relief, Vitalik Buterin ha portato nuovamente Shiba Inu sotto i riflettori.

$6.6 Billion Worth of Shiba Inu Tokens Burned by Ethereum's Vitalik Buterin

La combustione di 410,24 trilioni di token Shiba Inu da parte del co-fondatore Vitalik Buterin ha inviato un messaggio nell’hash delle transazioni. Secondo Buterin, ha bruciato il 90% dei suoi Shiba Inu e ha donato il restante 10% a Covid-relief, che ha detto che sarebbe stato utile per salvare vite umane. Ha anche condiviso le sue opinioni sulla comunità Dogecoin. Ha detto che apprezza il fatto che le comunità Dogecoin stanno sostenendo il processo di donazione. La comunità ha mostrato un sacco di cuore mentre dona in diversi enti di beneficenza per sostenere vite umane. Questo dimostra che queste persone sono concentrate a rendere il mondo un posto migliore piuttosto che generare solo profitti.

Anche il CEO di Ethereum ha donato piuttosto che riempire il suo portafoglio perché ha detto che non vuole essere “un luogo di potere”.

Si stima che il token che ha bruciato sia di circa 6,6 miliardi di dollari.

Storia dell’investimento di Shiba Inu

Con l’ascesa dei token Shiba Inu, la gente ha iniziato a riferirsi ad esso come dogecoin killer. La ragione è stata la sua crescente popolarità. Ha reso gli investitori milionari durante la notte. Una delle storie famose associate all’investimento in Shiba Inu è la storia di due fratelli che hanno investito in questa valuta circa due mesi fa. Dall’essere quasi completamente al verde al diventare milionari, questa storia è incredibile, poiché i fratelli, insieme alla loro famiglia, hanno investito circa 7900 dollari nella criptovaluta e successivamente sono diventati proprietari di circa 9 milioni di dollari.

Il token è stato di nuovo nei titoli dei giornali quando il CEO di Ethereum ha donato circa 1 miliardo di dollari all’India Covid-relief e pochi giorni dopo ha bruciato il 90% delle sue partecipazioni del valore di circa 6,6 miliardi di dollari.

[yasr_overall_rating size="small"]
error: Alert: Content is protected !!