Dogecoin è uno schema piramidale? Elon Musk citato in giudizio per 258 miliardi di dollari

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2022

L’eccentrico miliardario Elon Musk è stato incriminato per 258 miliardi di dollari per aver presumibilmente manipolato il prezzo di Dogecoin per il proprio tornaconto personale. Il CEO di SpaceX e Tesla è sospettato di aver abusato della sua posizione, per trasformare Dogecoin in uno schema piramidale.

Manipolazione del prezzo di Dogecoin

Secondo l’agenzia di stampa Reuters, Keith Johnson ha presentato una denuncia alla corte federale di Manhattan. Accusa Musk di estorsione per aver pubblicizzato DOGE e favorito l’aumento del prezzo, per poi farlo crollare.

L’accusa sostiene che Elon Musk “ha usato il suo piedistallo di uomo più ricco del mondo per gestire e manipolare lo schema piramidale Dogecoin a scopo di lucro, fama e divertimento”. Si legge inoltre:

“Gli imputati sapevano dal 2019 che Dogecoin non aveva alcun valore, ma hanno promosso Dogecoin per trarre profitto dal suo commercio”.

Tesla, SpaceX e Starlink potrebbero non accettare più dogecoin

Per sostenere l’argomentazione dell’accusa, vengono citati diversi personaggi famosi, tra cui Warren Buffett e Bill Gates. Essi mettono in dubbio il valore delle criptovalute. Inizialmente sono stati chiesti 86 miliardi di dollari di danni, ma la cifra potrebbe essere triplicata. La cifra è stata scelta a causa del calo di valore di Dogecoin dal maggio 2021.

Inoltre, l’attore vuole anche imporre a Musk e alle sue aziende Tesla e SpaceX il divieto di promuovere Dogecoin.

Il querelante non si limita ad attaccare Musk. Vuole anche che un giudice dichiari che il commercio di Dogecoin è un gioco d’azzardo ai sensi delle leggi federali e di New York. La causa fa notare che il prezzo di DOGE ha iniziato a crollare dopo che Elon Musk è apparso allo show televisivo Saturday Night Live e ha detto che Dogecoin “è un gioco d’azzardo”.

La criptovaluta è un gioco d’azzardo

Billy Markus, uno dei creatori di Dogecoin, ha ragione quando afferma che Dogecoin non è molto diversa da qualsiasi altra criptovaluta. Si chiede quindi, a ragione, se il procuratore voglia liquidare tutte le criptovalute come gioco d’azzardo.

Doge è meglio del bitcoin, dice Musk

Elon Musk ha suggerito in passato che i suoi progetti SpaceX e Starlink accetteranno presto il doge come pagamento per servizi e prodotti. Non si può negare che Musk sia un fanboy del dogecoin, anzi ritiene che questa cyrpto sia migliore del bitcoin per le transazioni.

Musk ha affermato che il volume delle transazioni del bitcoin è basso, mentre il suo costo per transazione è alto, il che lo rende più adatto come riserva di valore. Ciò significa che gli investitori preferiscono tenere il bitcoin per risparmiare piuttosto che venderlo o utilizzarlo per le transazioni. Sembra che il miliardario, con tutte le sue conoscenze e la sua ricchezza, non conosca la rete Lightning. Questo permette di effettuare innumerevoli transazioni al secondo con il bitcoin a costi minimi.

Tesla merce per Doge

Anche Tesla, la casa automobilistica elettrica di Musk, ha recentemente iniziato ad accettare pagamenti DOGE sul suo sito web, consentendo l’acquisto di prodotti specifici come il suo “cyberwhistle”, la sua fibbia da cintura “Giga Texas” e il suo quad “cyberquad” per bambini. Tutti questi articoli hanno un prezzo in DOGE, che va da 12.020 monete per il quadriciclo a 300 DOGE per il fischietto.

Author

error: Alert: Content is protected !!