Ecco per cosa l’Ucraina sta spendendo 54 milioni di dollari in cripto-donazioni

Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2022

La guerra in Ucraina è ancora in corso. In un nuovo tentativo di difendere il paese dai russi, sono stati spesi 54 milioni di dollari in criptovalute in attrezzature militari, armature, vestiti, medicine e veicoli. Un ministro senior lo ha comunicato su Twitter.

Come sono stati spesi questi soldi?

Il governo ucraino, devastato dalla guerra, ha speso 54 milioni di dollari, raccolti grazie alle donazioni in criptovaluta. Dall’inizio della guerra, sono state effettuate diverse donazioni per assistere le organizzazioni non governative (ONG) e altri difensori dell’Ucraina.

La maggior parte dei 54 milioni di dollari è stata spesa per i veicoli aerei senza pilota, chiamati anche UAV. Sono stati spesi 11,8 milioni di dollari. Inoltre, sono stati spesi 6,9 milioni di dollari in giubbotti blindati e 5,7 milioni di dollari in hardware e software per computer.

Queste cifre sono state annunciate da Mykhailo Fedorov, Vice Primo Ministro dell’Ucraina e Ministro della Trasformazione Digitale dell’Ucraina. Egli ha riferito sulle donazioni di criptovalute in questa guerra fin dall’inizio.

“Con i 54 milioni di dollari raccolti da AidForUkraine, abbiamo fornito ai nostri difensori equipaggiamento militare, abiti corazzati, medicine e persino veicoli. Grazie alla comunità crypto per il sostegno fin dall’inizio dell’invasione su larga scala! Donazione per donazione per la grande vittoria”, ha twittato Fedorov.

La criptovaluta è essenziale anche nel mercato ribassista

Queste donazioni sembrano essere ancora essenziali in un paese devastato dalla Russia. Anche durante il mercato ribassista, ha riferito Alex Bornyakov, il vice ministro della trasformazione digitale. Il mese scorso ha dichiarato che “la criptovaluta è diventata uno strumento essenziale per la difesa ucraina. La flessibilità e la velocità [delle criptovalute] hanno letteralmente salvato le vite dei nostri soldati”.

Queste donazioni sono state rese possibili da vari soggetti – tra cui FTX e AidForUkraine – dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha legalizzato le criptovalute. Questo ha permesso al paese di ricevere milioni di donazioni in criptovalute per aiuti militari e umanitari nella guerra contro la Russia. Questo non ha reso la criptovaluta una moneta legale, ma l’ha fatta uscire dall’illegalità.

error: Alert: Content is protected !!