FTX acquista Voyager

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2022

FTX sta acquistando la proprietà dell’ormai fallita Voyager. Quest’ultimo è uno degli istituti di credito che non è riuscito a sopravvivere al 2022. Una combinazione di prezzi azionari in calo e modelli di business discutibili sono diventati troppo per Voyager.

FTX è una delle più grandi borse cripto statunitensi. Anche loro sono una delle parti che predano questa sorta di manna dal cielo.

È in corso anche un piano di recupero. Le vittime possono votare fino al 29 novembre. L’obiettivo di Voyager è chiaro: rimborsare il più possibile i creditori. Tra questi creditori ci sono persone fisiche ma anche grandi clienti facoltosi.

Tabella dei contenuti mostra

Offerta

C’erano diverse parti in gara per rilevare Voyager. Le informazioni indicano che FTX ha fatto “di gran lunga” l’offerta migliore. FTX prevede di accogliere i clienti in modo sostanziale. Almeno questo è quanto afferma l’amministratore delegato Sam Bankman-Fried: “Siamo molto soddisfatti dell’approvazione, in questo modo possiamo iniziare a lavorare a stretto contatto con il team di Voyager per restituire il denaro ai clienti nel più breve tempo possibile”.

Quindi c’è ancora speranza per chi ha prestato il proprio denaro alla società. Con Voyager, ad esempio, è possibile ricevere interessi sui propri bitcoin.

Secondo quanto riferito, il piano di recupero prevede il rimborso del 72% del denaro perso dai clienti. Se ciò dovesse effettivamente accadere, il danno è stato relativamente limitato. Allo stesso tempo, come clienti, non potete contare sul fatto che questo accada sempre. Nella maggior parte dei casi, i creditori passano anni a cercare di ottenere un risarcimento.

FTX ovviamente non lo fa per bontà d’animo. A quanto pare, vedono un valore aggiunto in questa acquisizione.

error: Alert: Content is protected !!