I clienti arrabbiati di Celsius chiedono la restituzione del denaro

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2022

I clienti del fornitore di credito Celsius chiedono la restituzione immediata dei loro soldi. Le vittime si rivolgono al tribunale. L’obiettivo è semplice: ricevere il pagamento al di là delle cause in corso. Il gruppo di 64 persone chiede alla piattaforma di prestiti un totale di 22,5 milioni di dollari.

Celsius è stata una delle vittime della volatilità del mercato dei bitcoin. Oltre ai recenti cali, anche i discutibili modelli commerciali di Celsius hanno giocato un ruolo importante nella sua caduta. Ai clienti erano stati promessi alti tassi di interesse sui loro risparmi. Alla fine, Celsius non è riuscita a pagare i conti. Gli investitori hanno così potuto dire addio a 439 milioni di dollari.

Mercoledì il gruppo si è rivolto al tribunale fallimentare di New York. Vogliono che Celsius sia costretta a dare accesso al loro denaro. Celsius ha bloccato i prelievi a giugno e a tutt’oggi nessuno può accedere al proprio denaro. Quest’ultimo è abituato a seguire una complicata procedura di bancarotta. Tuttavia, se fosse stato per questo gruppo di vittime, avrebbero ottenuto i loro soldi prima.

Celsius non ha ancora gettato la spugna. Dopo la ristrutturazione, vorrebbe continuare. Con cosa esattamente non è chiaro. Il ramo minerario dell’azienda è comunque ancora operativo.

Tabella dei contenuti mostra

Differenza

Il gruppo di 64 avvocati delle vittime di Celsius cita una differenza nei servizi di Celsius. Ci sono i servizi “Earn”. I clienti ricevono interessi per i loro bitcoin e token. In pratica, si presta di nuovo il proprio denaro.

Ma Celsius aveva anche un servizio di stoccaggio. Secondo gli avvocati delle vittime, dovrebbero quindi semplicemente riavere il loro denaro. Il denaro non sarebbe di proprietà di Celsius, ma ancora dei clienti. Nel caso di “Earn”, quest’ultimo non è più il caso: si dà all’azienda il permesso di fare a meno del proprio denaro.

error: Alert: Content is protected !!