I fondatori di Nexo hanno sottratto denaro alla beneficenza? La piattaforma di prestito di criptovalute minaccia un’azione legale

Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2022

Nexo ha condiviso un post sul proprio sito web in cui minaccia azioni legali contro un utente anonimo di Twitter. L’obiettivo è quello di mettere a tacere la notizia. L’utente di Twitter accusa i fondatori di Nexo di essersi appropriati di denaro per i propri scopi da un’associazione medica per bambini.

Nexo è una piattaforma dove è possibile prestare criptovalute a interesse.

Soldi rubati a un ente di beneficenza

L’account Twitter, che si riferisce a se stesso come “Otter” in terza persona, ha pubblicato ieri una serie di tweet in cui afferma che i fondatori di Nexo hanno rubato denaro a un ente di beneficenza. I tweet hanno ricevuto migliaia di like e retweet.

https://twitter.com/otteroooo/status/1540862675306967042

Quali sono le affermazioni di Otter?

Quanto segue proviene da Otter stesso e non è stato verificato da noi. Secondo Otter, Nexo è stata co-fondata da tre bulgari.

  • Kosta Kantchev
  • Antoni Trenchev
  • Georgi Shulev

Il terzo, Georgi Shulev, è stato cancellato dal libro soci. È il figlio dell’ex vice primo ministro bulgaro Lydia Shuleva.

Otter racconta che nel 2020 i giornalisti bulgari hanno scoperto un enorme scandalo su HelpKarma, un ente di beneficenza che si occupa della salute dei bambini. Secondo bird.bg (Bureau for Investigative Reporting & Data), le donazioni venivano utilizzate per acquistare immobili, viaggi personali di lusso e così via. Hanno inoltre scoperto che Kalin Kanchev, il padre del numero 1 dei 3, è stato nominato nel consiglio di amministrazione di HelpKarma nel marzo 2018.

Per coincidenza, a marzo 2018 è avvenuta la prima ICO di Nexo.

Il ministro delle Finanze ha parlato

Otter afferma che HelpKarma ha raccolto milioni di dollari attraverso le donazioni e ha distribuito enormi commissioni:

  • al consiglio di amministrazione (padre del primo dei soci)
  • fondatore (nipote del primo dei soci)
  • salari per i colleghi con uno stipendio mensile di 50 mila dollari (la media in Bulgaria è di mille dollari).

Lo scandalo è stato talmente grande che è intervenuto il Vice Ministro delle Finanze della Bulgaria. Ha calcolato che il 12,2% delle donazioni è stato versato come “stipendio”, mentre dovrebbe essere solo il 5%. Tra l’altro, c’erano solo 17 persone sul libro paga.

Tuttavia, secondo Otter, Konsta Kanchev (numero 1 di 3) ha continuato ad appropriarsi del denaro e lo ha utilizzato per costruire un palazzo. Otter afferma che il denaro proveniva dalle donazioni di oltre 130.000 bulgari che pensavano di aiutare i bambini malati.

Soldi da HelpKarma a società di prestiti

Un altro centro di informazione investigativa in Bulgaria, Lupa.bg, ha scoperto che mentre le donazioni di HelpKarma arrivavano copiose, Credissimo & CredissimoSuper ricevevano molti capitali. Secondo otter, Credissimo ha gli stessi azionisti di HelpKarma e Nexo. Credissimo è una società di credito bulgara che offre prestiti personali a tassi competitivi.

Per quanto possa valere, Credissimo è citata 32 volte nel whitepaper dell’ICO di Nexo.

Fermare le notizie negative e smontare le accuse

Dopo che Otter ha condiviso queste accuse su Twitter, Nexo ha pubblicato due post sul suo sito web lo stesso giorno: uno di questi era una lettera in cui si chiedeva all’account Twitter di smettere di postare (o altrimenti…), l’altro post cerca di smontare le accuse di Otter.

Il blog di debunking recita:

“Diversi account anonimi di Twitter stanno usando bugie e distorsioni nell’ennesima campagna diffamatoria contro Nexo, approfittando di posizioni corte in un mercato in crisi. L’intero filo conduttore del gruppo anonimo di venditori allo scoperto si basa su bugie superficiali e collegamenti inverosimili del 2020”.

Otter afferma che oltre a queste due pagine, ci sono state anche offerte da 25 mila dollari sul suo account Twitter.

https://twitter.com/otteroooo/status/1541245652314664960

Nexo, che offre tassi di interesse del 18% sulle criptovalute, sostiene di servire più di quattro milioni di clienti. Secondo il suo sito web, ha più di 12 miliardi di dollari in gestione.

Continueremo a seguire questa telenovela perché senza dubbio avrà un seguito. Quando l’euforia del mercato toro si esaurisce, non si presentano solo buone occasioni per entrare nel mercato, ma vengono alla ribalta anche gli scandali. Non sprecare mai un buon mercato orso: evidentemente è una regola che si applica non solo agli investimenti, ma anche alle notizie.

Author

error: Alert: Content is protected !!