Il miliardario Tim Draper si aspetta che le masse passino “molto presto” al bitcoin

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2022

Il miliardario americano Tim Draper è sicuro: il bitcoin è destinato a salire. Il venture capitalist non si lascia fermare dalla situazione attuale e fa una previsione: “Le masse stanno arrivando velocemente, e quando lo fanno, arrivano contemporaneamente”.

Draper è nel mondo dei bitcoin da anni. Il testimone ha acquistato oltre 29.000 bitcoin durante un’asta. All’americano sono andati alcuni dei beni della borsa in bancarotta Mt Gox. Ha pagato 632 dollari per bitcoin.

Per anni è stato una delle figure di spicco a prevedere il futuro d’oro del bitcoin. In una conversazione con London Real, lo fa di nuovo. Quindi potete prendere le sue dichiarazioni con le molle. Tuttavia, allo stesso tempo, ha anche investito pesantemente in BTC. Non si tratta solo di parole vuote. Draper ipotizza un futuro con il bitcoin in testa.

Tabella dei contenuti mostra

Futuro

Draper immagina un futuro in cui si potrà pagare con il bitcoin praticamente ovunque. Al momento è ancora complicato pagare con bitcoin presso il macellaio o il supermercato locale. Se la situazione dovesse cambiare, le cose potrebbero muoversi rapidamente. Draper: “Non ci sarebbe più motivo di rimanere con le valute fiat. Non è la stessa cosa, è legata a qualche forza politica, deve passare attraverso le banche”.

Ha proseguito: “È un momento emozionante”. Draper non trova sorprendente che la crescita del bitcoin sia nervosa. Questo fa parte di un mercato emergente: “Potremmo trovarci in un crollo simile a quello del 1929, ma ora abbiamo il bitcoin”.

Lo spacciatore di speranze continua a comprare bitcoin anche lui: “Non ho mai smesso di comprare bitcoin nel corso degli anni”.

Draper vede anche che i governi sono in difficoltà. Prevede che alla fine anche il dollaro USA dovrà fare i conti con un’inflazione ancora più alta e una posizione più debole sul mercato globale. Attualmente il dollaro è scambiato più in alto che mai rispetto all’euro.

Draper: “Il Bitcoin è una valuta migliore, e le cose che sono migliori per il consumatore nel lungo periodo di solito vincono alla fine. Nel frattempo, le banche centrali saranno un po’ nervose e i governi un po’ nervosi. I piccoli governi la vedono come un’opportunità”.

Author

  • I first came into contact with Bitcoin in 2017 - and since then, the topic of cryptocurrencies has never left me. For this reason, I have also made BTC & Co. part of my profession and write as a freelance author for crypto publications.

error: Alert: Content is protected !!