La Cryptobank Celsius chiede una moratoria sui pagamenti

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2022

La Cryptobank Celsius ha richiesto una moratoria alle autorità di regolamentazione finanziaria. Lo ha annunciato la società in un comunicato stampa. In America, ciò avviene tramite la richiesta del cosiddetto Capitolo 11, che è in realtà l’ultima risorsa prima della bancarotta. Il tribunale federale di New York bloccherà ora temporaneamente le richieste dei creditori.

Posticipo dei pagamenti

Celsius si trova in difficoltà finanziarie e attualmente non può pagare i suoi creditori. L’azienda afferma che i suoi attivi nel bilancio aziendale sono compresi tra 1 e 10 miliardi di dollari, un margine piuttosto ampio. Ma i debiti insoluti, a loro avviso, ammontano più o meno alla stessa cifra.

Il numero totale di creditori sarebbe superiore a 100.000, secondo quanto riportato da The Block, che è venuto a conoscenza della richiesta. Pharos USD Fund SP e Pharos Fund SP sono i maggiori creditori e insieme vantano un credito di 81 milioni di dollari. Tra gli altri creditori figurano ICB Solutions, The Caen Group LLC, Alameda Research, B2C2 e Covario AG.

Celsius dichiara di avere 167 milioni di dollari in contanti nel suo bilancio. Ciò dovrebbe garantire una liquidità sufficiente a pagare le fatture correnti. Già otto società affiliate a Celsius hanno dichiarato bancarotta.

La criptobanca è una piattaforma in cui i consumatori e anche le aziende possono ricevere interessi sugli asset in cripto che sono depositati. Secondo la sua stessa dichiarazione, all’apice della sua esistenza la società aveva 10 miliardi di dollari di asset in gestione e 1,7 milioni di conti clienti.

Tuttavia, il modello aziendale di Celsius era in perdita, il che significava che i rendimenti promessi ai clienti finali non erano più realizzabili. A sua volta, Celsius aveva preso in prestito denaro da altre banche di criptovalute e non poteva più far fronte ai suoi obblighi di rimborso. Tra l’altro, Celsius ha perso molto denaro in breve tempo a causa dell’evaporazione della “stablecoin” TerraUSD e del suo token Luna.

Author

  • I first came into contact with Bitcoin in 2017 - and since then, the topic of cryptocurrencies has never left me. For this reason, I have also made BTC & Co. part of my profession and write as a freelance author for crypto publications.

error: Alert: Content is protected !!