La Reserve Bank of India conferma che il divieto bancario delle criptovalute non è più valido

Un anno fa, la Corte Suprema dell’India ha revocato il divieto bancario associato al commercio di criptovalute. Tuttavia, alcune banche non permettono ancora ai loro clienti di trattare in criptovalute citando la precedente decisione della Corte Suprema dell’India. La banca centrale indiana, la Reserve Bank of India, ha confermato che nessuna banca in India può più trattare in valuta digitale.

RBI ultima dichiarazione

Lunedì, la Reserve Bank of India (RBI) ha emesso un avviso che chiarisce il suo status riguardo alle criptovalute. Il titolo della dichiarazione era “Due Diligence del cliente per le transazioni in valuta virtuale”, ed era diretto a tutte le banche commerciali e cooperative, banche di pagamento, piccola finanza, NBFC e fornitori di sistemi di pagamento. Nell’avviso, la RBI ha dichiarato che attraverso i media e le autorità, hanno notato che molte banche non stanno fornendo servizi legati alle criptovalute ai loro clienti facendo riferimento alla circolare emessa il 06 aprile 2018.

Reserve Bank of India Confirms Crypto Banking Ban is Invalid Now

Questa circolare di aprile impediva alle banche di trattare le criptovalute. Ma nel marzo 2020, la Corte Suprema dell’India ha permesso alle banche di riprendere le loro attività associate alle criptovalute e fornire servizi ai clienti, compresi gli scambi di criptovalute. La RBI ha anche dichiarato che le banche che fanno riferimento al vecchio divieto di criptovalute non sono più valide ora. Il 04 marzo 2020, la Corte Suprema ha revocato questo divieto in materia di Writ. Petition Civil no.528 del 2018 (Internet and Mobile Association of India vs Reserve Banks of India). Nessuna banca può citare la precedente sentenza della Corte Suprema perché a partire dalla data in cui la nuova sentenza è passata; la vecchia è diventata non valida.

Le banche dovrebbero iniziare a offrire servizi ai loro clienti seguendo le regole e i regolamenti del governo, tra cui Know Your Customer, Anti-Money Laundering, Combating of Financing of Terrorism, e Foreign Exchange Management Act. Le banche dovrebbero seguire tutte queste norme e regolamenti per prevenire il riciclaggio di denaro e altri crimini finanziari.

Alcune banche si sono lamentate recentemente che le loro banche non permettono loro di usare carte di credito o conti bancari per trattare in criptovalute. Queste lamentele sono state ricevute dopo che la Corte Suprema dell’India ha revocato il divieto delle criptovalute.

Futuro della criptovaluta in India

Il governo indiano sta lavorando alla creazione di norme e regolamenti relativi alle criptovalute nel paese. Il mese scorso, ci si aspettava che una legge sulle criptovalute sarebbe stata introdotta in Parlamento nella sessione di bilancio, ma non è stato così. I rapporti dei media hanno indicato che il governo ha intenzione di istituire un pannello di esperti per formulare norme e regolamenti sulle criptovalute.

Indipendentemente dallo stato attuale del mercato delle criptovalute, è sicuro dire che la valuta digitale si sta facendo strada in varie parti del mondo. La crescente popolarità della criptovaluta è la prova che ha il potenziale per salire. Tuttavia, l’attuale situazione del mercato ha portato diversi punti di vista degli esperti. Alcuni esperti dicono che questa è la fine delle criptovalute. Al contrario, altri sono ottimisti al riguardo e dicono che questo periodo del mercato è l’occasione d’oro per gli investitori per comprare più token di criptovaluta a buon mercato e poi approfittare della spinta imminente.

[yasr_overall_rating size="small"]
error: Alert: Content is protected !!