L’azienda dietro il portafoglio hardware BitBox vittima di una violazione di dati via e-mail

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2022

A causa di una violazione dei dati presso ActiveCampaign, anche i bitcoiners hanno informazioni personali in circolazione. Si tratta di un problema con il software per le e-mail di marketing. Shift Crypto del portafoglio BitBox condivide la storia in un comunicato stampa.

Fuga di dati nel software di marketing

L’azienda ha inviato un’e-mail a tutti gli interessati. Si tratta di una fuga di dati in cui sono trapelati indirizzi e-mail e indirizzi IP. Il problema non riguarda i portafogli hardware BitBox02 e BitBoxApp.

Tutti i bitcoin elencati sono al sicuro. Tuttavia, i clienti vengono messi in guardia da possibili e-mail di phishing.

Il team di ActiveCampaign ha confermato che “un soggetto non autorizzato ha scaricato gli elenchi di e-mail”. Secondo Shift Crypto, la società ha utilizzato il sistema 2FA sui propri conti. Non si sa cosa sia andato storto e come l’estraneo abbia avuto accesso a queste informazioni.

Se avete ordinato una BitBox, nelle prossime settimane potreste ricevere messaggi falsi nella vostra casella di posta elettronica.

Non dovete temere che il vostro indirizzo di casa sia trapelato. Secondo l’azienda, il negozio BitBox è auto-ospitato e tutti i dati personali vengono resi anonimi dopo 30 giorni.

Un possibile scenario, tuttavia, è che gli hacker inviino un “falso aggiornamento” che vi dica di aggiornare il software del portafoglio hardware. Shift Crypto consiglia di mantenere il firmware alla versione 4.34.0 ancora per un po’. Questa è stata rilasciata il 20 giugno.

Non è la prima volta che i dati di una società di portafogli hardware vengono divulgati. Nel 2020 la vittima è stata Ledger. Nei mesi successivi, molti bitcoiners hanno ricevuto mail dalla truffa HEX, ad esempio.

error: Alert: Content is protected !!