Più di 1 milione di transazioni Ethereum non sono andate a buon fine a maggio, cosa sta succedendo?

Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2022

È una buona cosa che Ethereum 2.0 sarà operativo entro pochi mesi, perché l’attuale blockchain di Ethereum sta scricchiolando e cigolando dappertutto. Tra il 1° e il 31 maggio, 1.228.131 transazioni effettuate dagli utenti sono fallite. Uno scherzo incredibilmente costoso perché hanno perso le commissioni di transazione.

Perché Ethereum ha ancora valore?

Queste transazioni fallite hanno suscitato ilarità tra i massimalisti del bitcoin, un termine collettivo per indicare i bitcoiners che non si preoccupano delle altcoin. Ad esempio, il famoso twittatore pseudonimo (e bitcoiner) @artdesignbySF si chiede perché “il grande Ethereum ha ancora valore”.

1 milione di transazioni fallite al mese

I suoi dati provengono da blockchair.com, un sito web dove è possibile seguire i cosiddetti dati on-chain di varie blockchain, tra cui Ethereum. Secondo questo sito, almeno 1 milione di transazioni fallisce ogni mese, nonostante l’utente abbia pagato.

Il cinguettio qui sopra mostra che 1 milione di transazioni sono fallite anche ad aprile, e questo numero è aumentato di 200.000 unità il mese scorso. Se si esaminano tutte le transazioni fallite nella storia di Ethereum, si vedrà che il 2% di esse ha avuto luogo il mese scorso.

Pagare le transazioni fallite

Quando una transazione sulla rete Ethereum fallisce, l’utente viene comunque addebitato. Le transazioni falliscono quando non c’è abbastanza “gas” (tassa di transazione) per pagare una transazione, o quando uno smart contract rifiuta una transazione.

Le transazioni fallite vengono comunque addebitate, perché i minatori devono confermare le transazioni sulla blockchain, sia che abbiano successo sia che falliscano. L’utente paga per questo, indipendentemente dal fatto che la transazione vada a buon fine o meno. Quindi si perdono solo le spese di transazione, non le monete inviate (se tutto va bene).

Troppe poche commissioni di transazione

Se una semplice transazione fallisce, probabilmente avete pagato troppo poco gas. È possibile risolvere il problema aggiungendo più gas prima di iniziare una transazione. Ad esempio, nel popolare portafoglio MetaMask è possibile scegliere una transazione veloce, e quindi automaticamente verrà addebitato più gas. In pratica, di solito è sufficiente scegliere “normale” o “veloce” in MetaMask, e se i prezzi del gas cambiano, avete comunque inviato una quantità di gas sufficiente a far procedere la transazione.

Troppa poca liquidità

Un’altra forma di transazioni non andate a buon fine si verifica spesso sulle borse decentralizzate (DEX). Supponiamo che stiate facendo trading su UniSwap, SushiSwap o 1Inch, è molto probabile che stiate eseguendo diverse transazioni contemporaneamente. A volte capita che uno smart contract rifiuti la transazione.

Questo può avvenire perché non si è dato abbastanza gas o perché c’è un problema di slittamento. Quest’ultimo significa che non c’è abbastanza liquidità per eseguire la transazione al prezzo desiderato e di conseguenza la borsa rifiuta la transazione.

È facile da risolvere. Andate nelle impostazioni del vostro exchange decentralizzato preferito e aumentate lo slippage. La maggior parte dei trader consiglia di scegliere il 3%. Se i prezzi delle monete che state scambiando salgono e scendono molto rapidamente, potreste aver bisogno di eseguire una transazione molto velocemente e regolare lo slippage verso l’alto (per una moneta veramente illiquida e veloce, il 15% non è inaudito).

In attesa di Ethereum 2.0

Osservando gli 1,2 milioni di transazioni fallite, si può notare che tutti i costi di transazione sono stati superiori a zero, è stata inviata un po’ di benzina, ma apparentemente non è stata sufficiente in molti casi. Purtroppo, i costi di transazione delle transazioni fallite non vengono restituiti.

L’arrivo di Ethereum 2.0 e della sua proof of stake dovrebbe alleviare questo dolore. Vitalik Buterin, il fondatore di Ethereum, afferma che i costi delle transazioni diminuiranno significativamente dopo l’aggiornamento. Gli sviluppatori di Ethereum sono fiduciosi che l’aggiornamento possa essere effettuato già ad agosto, ma abbiamo già sentito questi rumori in passato.

Author

  • Steven Gray is a journalist with a heart for crypto. He filters the wide range of news and ensures that it reaches the public in a comprehensible way. He often does this with the support of technical analysis.

error: Alert: Content is protected !!