Sam Bankman-Fried: “Sono innocente”

Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2023

Il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried si dichiara innocente nel caso di frode su larga scala di cui è protagonista. Il processo inizierà a ottobre di quest’anno, come riporta l’agenzia di stampa Bloomberg. Si tratta della frode più chiacchierata tra i colletti bianchi dopo il caso Lehmann Brothers del 2008.

SBF si è recato a New York oggi (martedì) per comparire davanti al giudice Lewis Kaplan, accompagnato dai suoi avvocati Mark Cohen e Christian Everdell. La data del processo è stata fissata per il 2 ottobre. I pubblici ministeri prevedono di raccogliere tutte le prove entro le prossime quattro settimane.

Il fatto che il processo non si terrà prima di ottobre non è sfavorevole a SBF, che ha più tempo per prepararsi e scoprire quali prove sono state raccolte contro di lui.

È sospettato di frodi su larga scala, tra cui l’uso improprio di centinaia di milioni di dollari di fondi dei clienti per speculare attraverso la controllata Alameda Research. Sono in corso diverse indagini da parte di varie autorità, come la procura, la Securities & Exchange Commission e la Commodity Futures Trading Commission. Quest’ultima ha avviato un procedimento civile contro di lui, anche per violazione di varie leggi sui titoli e sui derivati.

Tra i testimoni chiave che i procuratori chiameranno in causa ci sono l’ex dirigente di Alameda Research Caroline Ellison, ex fidanzata di SBF, e il suo ex socio di FTX Gary Wang. Ellison e Wang si sono entrambi dichiarati colpevoli e hanno rilasciato ampie dichiarazioni alle autorità in cambio di una riduzione della pena.

SBF è stato estradato negli Stati Uniti il mese scorso e rilasciato su cauzione di 250 milioni di dollari. Risiede con i suoi genitori a Palo Alto, in California.

error: Alert: Content is protected !!