Tassare i Bitcoin

Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2021

Sicuramente se avete avuto modo di leggere gli articoli presenti avrete capito che i Bitcoin sono “il nulla” e quindi produciamo, acquistiamo e vendiamo tramite un accordo di valore su un qualcosa. Fino a qua nulla di particolare, in quanto si chiama baratto e cioè un sistema di scambio non monetario. Che poi il Bitcoin venga chiamato moneta in verità non lo è fino a quando non verrà tramuta in valuta corrente nei vari siti di compravendita. Abbiamo però saltato un passaggio: Una volta tramutati i nostri Bitcoin in Euro e guadagnato, per essere totalmente in regola con il fisco come possiamo dichiararli ? E poi vanno dichiarati ? Fino a un certo valore non è un problema visto che per alcuni è normale prassi acquistare da Euronics un cellulare sottocosto per poi rivenderla su Ebay ricavando una ventina di euro ma quando incominciano a girare cifre con tre zeri, come si fa ? Si è fuorilegge ? Io credo che qui non ci sia una risposta sicura e certa ma ovviamente ci troviamo davanti a un buco della legislatura che non ha previsto una situazione simile.

Vi segnalo un nuovo venditore che ha scelto di commercializzare con compenso in Bitcoin. Specializzato in componenti per realizzare farm della moneta ma a nessuno vieta l’acquisto per aggiornare il vostro computer. Al suoi interno troviamo processori, ram, schede video, hard disk tradizionali e allo stato solido. Possiamo anche costruire la nostra macchina con un semplice sistema a tendine. La grafica è scarna ma non possiamo che dare il benvenuto a un’altro commerciante che ha deciso di “cambiare” moneta aria !!
Un noto sito di trading per mercato Forex ha scritto un articolo che riguarda proprio la nostra cara e beata moteta. Fa riferimenti alla sua crescita esponenziale notando che chi avesse speso €.100,00 il primo  maggio oggi si troverebbe in tasca circa €.2.000,00. E’ si, la moneta sta facendo gola a tutti non c’è dubbio ma forexinfo, citando un articolo dell’economista Adam Cohen, pone anche un dubbio che si tratti di una grande truffa progettata a tavolino. Bè chi lo sa come è iniziata, ma anche fosse cosi’ e che quindi i “creatori” abbiano convertito i loro bitcoin in migliaia miglioni di euro non c’è dubbio che fermare questo successo sarà molto dura. La moneta ha un valore e finchè resta nei portafogli virtuali e viene spesa da noi Bitconiani non cessera d’esistere !

Author

  • Hello, my name is Luke Handt; I am a successful Bitcoin trader, financial analyst, and researcher. I have been studying the market trends for the conventional stock exchange system globally since I was in college.

Lascia un commento

error: Alert: Content is protected !!