Una grande banca francese custodirà bitcoin

Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2022

BNP Paribas entra nel mercato delle criptovalute. L’istituto di credito custodirà le criptovalute per i clienti con l’aiuto di una società svizzera.

Custodia di criptovalute per i propri clienti

La banca francese BNP Paribas offrirà la possibilità di custodire criptovalute ai propri clienti, scrive Coindesk. Per poter offrire questo servizio, BNP collaborerà con la società Metaco, secondo tre fonti di Coindesk. Questa società svizzera di stoccaggio di asset digitali è spesso utilizzata da soggetti istituzionali che operare in criptovalute per conto dei loro clienti.

Accade regolarmente che grandi banche annuncino di voler entrare nel mercato delle criptovalute. Ciò che rende speciale questo accordo è che BNP Paribas Securities Services è un grande attore a livello mondiale. Ha quasi 13.000 miliardi di dollari di asset in gestione. Né BNP Paribas né Metaco hanno ancora confermato la notizia.

Partner svizzero sullo sfondo

Metaco è attiva sul mercato francese. Qualche tempo fa, gli svizzeri sono stati associati alla Societé General, un’altra grande banca che voleva partecipare alla custodia di criptovalute per i clienti. Sono stati confermati accordi anche con Citigroup, BBVA, Zodia Custody, DBS e UnionBank Philippines.

Per Societe General e Citi, Metaco si concentra sui token di sicurezza, che sono ad esempio azioni o altri prodotti finanziari, e meno sulle criptovalute stesse. Tuttavia, tutto ciò contribuisce all’adozione delle criptovalute da parte di soggetti istituzionali.

Metaco ha già menzionato la tendenza delle banche francesi a entrare nelle criptovalute. Dopo che negli ultimi anni le banche si sono preparate in sordina ad offrire criptovalute o azioni tokenizzate e altri prodotti, gli istituzionali francesi stanno ora uscendo con i loro prodotti sviluppati.

“La serie di banche che stavano già lavorando su determinati argomenti sono passate improvvisamente da progetti pilota innovativi a strategie concrete orientate al mercato”, ha commentato Adrien Treccani di Metaco. “È quasi una FOMO”, ha aggiunto.

error: Alert: Content is protected !!