WSJ: Le banche di criptovalute prendono in prestito miliardi dalle banche ipotecarie

Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2023

I flussi di cassa nel mondo delle criptovalute sono sotto pressione. Molte banche tradizionali non fanno affari con i grandi operatori del settore per vari motivi. Si affidano quindi a banche come Silvergate e Signature Bank. Entrambe le banche sono popolari nel mondo delle criptovalute. Ma questo comporta anche degli svantaggi. Nel momento del bisogno, le persone bussano alle porte delle banche.

Silvergate potrebbe sputare dolorosamente oltre 8,1 miliardi di dollari per soddisfare la domanda. Le turbolenze sul mercato di FTX hanno spinto molti a ritirare il denaro. Un altro esempio è Signature Bank, dove l’importo in questione si aggirava addirittura intorno ai 10 miliardi di dollari. Secondo il Wall Street Journal, le banche hanno utilizzato il sistema istituito negli Stati Uniti negli anni Trenta. Lo scopo originario? L’idea era quella di rendere più semplice il processo di concessione dei mutui. Oggi, a quanto pare, anche banche come Signature Bank e Silvergate si rivolgono a questi istituti di credito.

Le Federal Home Loan Banks concedono prestiti relativamente a buon mercato rispetto al resto del mondo bancario. Durante le violente cadute del 2022 e il crollo di diverse società, la richiesta di liquidità è stata elevata.

error: Alert: Content is protected !!